ANTRACITE GRANULARE

icona_media

Nel trattamento delle acque potabili, industriali e di scarico, la filtrazione su ANTRACITE GRANULARE fa parte delle tecniche utilizzate per la riduzione e l’eliminazione delle sostanze solide in sospensione. Le sostanze disciolte ed i colloidi non possono essere ritenuti in maniera sistematica, ma devono subire un pretrattamento per essere trasformati in materie suscettibili d’essere filtrate. L’eccezionale azione filtrante dell’antracite è dovuta alla forma irregolare dei grani che costituiscono dei vuoti intergranulari, consentendo di ottenere alte velocità di filtrazione con basse perdite di pressione e permettendo a grosse quantità d’impurità di depositarvisi. La sovrapposizione di diversi strati d’antracite con diversa granulometria, permette di trattenere, su ognuno dei diversi strati, le materie solide che si possono presentare con diverse dimensioni, attuando il sistema della cosiddetta filtrazione multi-strato in cui la capacità di ritenzione è molto più grande rispetto ai filtri mono-strato e dove l’aumento delle perdite di carico è molto più lento, consentendo tempi lunghi di funzionamento dei filtri. L’antracite granulare è molto efficace per completare, nei sistemi a doppio strato, i filtri a sabbia. La densità è inferiore rispetto a quella della sabbia pertanto si ottiene una buona separazione: gli strati si mescolano solo per pochi millimetri. L’antracite da noi fornita è selezionata all’origine con severi criteri relativi alla durezza ed alla purezza. Il suo basso contenuto in silice favorisce il suo impiego nel trattamento di acque alcaline impiegate nell’alimentazione di caldaie. La  densità del nostro prodotto unitamente alla forma irregolare ed angolare delle particelle, impedisce la formazione di un letto compatto e di conseguenza tutto lo strato funziona da mezzo filtrante.
Torna su